Immersivita, Scrivere x annegare
Slider

Immersività

Scrivere x Annegare

Tag

folklore

Bestie d’Italia – Volume 1: Presentazione & Blogtour

Vi presento Bestie d’Italia – volume 1, un’antologia di dieci racconti basati sugli “animali fantastici” del folklore italiano. Tra gli autori trovate il sottoscritto con Nella Bocca del Dragone.

Continua a leggere….

Folklore Italiano tra media e realtà: la Janara e le altre Streghe

Alla scoperta della Janara e del Noce di Benevento, che la strega raggiungeva «sott’a ll’acqua e sotto ô viento» per partecipare ai Sabba. Tra folklore e nuovi media.
Continua a leggere…

Presentazione Cuore di Tufo, Palazzo Ducale, Sant’Arpino (20/01/2019)

Domenica 20 gennaio, presso il Palazzo Ducale di Sant’Arpino, è stato presentato il romanzo Cuore di Tufo di Giuseppe Chiodi. L’incontro è stato organizzato dall’associazione Scusate il Ritardo e moderato da Giuseppe Diliberto, con interventi di Alessio D’Elia, letture a cura di Alessandra Dell’Aversana e Marco Palladino, e con un’esibizione musicale di Marilena Arena.
Qui le foto e i video dell’evento.

Continua a leggere…

Presentazione Cuore di Tufo, Cantine dell’Averno, Pozzuoli (17/11/2018)

Sabato 17 novembre, presso le Cantine dell’Averno di Pozzuoli, è stato presentato il romanzo Cuore di Tufo di Giuseppe Chiodi, edito da DARK ZONE edizioni. L’incontro è stato moderato da Michele Chiodi, con letture a cura di Adalgisa Avino. Qui le foto e i video dell’evento.
Continua a leggere…

Folklore Italiano tra media e realtà: ‘O Munaciello (il Monaciello) napoletano

Alla scoperta di ‘O Munaciello, il dispettoso spiritello napoletano che «a chi arricchisce e a chi appezzentisce», tra folclore e vecchi e nuovi media. Primo articolo della rubrica Folklore italiano tra media e realtà.
Continua a leggere…

© 2019 ImmersivitàPrivacy e Cookie Policy

Le illustrazioni nell'header e nello sfondo appartengono al bravissimo Georges Le MercenaireUp ↑

_______________________

Cuore di Tufo, il mio romanzo dark fantasy.


Cosa accadrebbe se le leggende popolari napoletane prendessero vita?